GRAFICIOUS, IL LOGO


Partiamo dal mio logo che volevo essere semplice, piatto, handmade in un certo senso, metaforico e racchiuso. Il mio logotipo consiste in un calligrammatico lettering e in un emblematico pittogramma. Da una parte il cerchio che tiene dentro di sé il filo arrotolato e che fa del mio logo una sorta di emblema, parola originariamente greca che significa "ciò che è messo dentro". "Il filo che unisce le cose che faccio", come si legge nella Home, finisce dentro il cerchio irregolarmente disegnato a mano, che così lo fotografa e che cambia colore di sfondo in base all'arte/attività a cui si riferisce. Dall'altra parte c'è il naming sibilante, scivoloso e veloce:
graficious calligramma

Il naming ha un lettering creato ad hoc che ricalca la mia scrittura e che può essere considerato un calligramma, dal momento in cui è un filo che senza interruzioni compone il nome.

CREAZIONE DI UN LOGO


logotìpo freccetta logo freccetta greco lògos (parola, discorso)

. Per questo è la fase più importante del branding e si costruisce seguendo delle regole. Deve essere univoco e leggibile, coerente e pertinente. Il primo obiettivo a guidare la sua creazione è la memorabilità, che si costruisce attraverso la semplicità del segno e attraverso una certa continuità contenutistica o stilistica con il tipo di attività imprenditoriale. Deve adeguarsi al periodo storico-economico, quindi alle esigenze e alle aspettative del consumatore.
Ad esempio eBay ha rinnovato il suo logo nel 2012, mentre Starbucks lo ha rinfrescato nel 2011; Apple cambia la sua mela a strisce colorate in un frutto morsicato monocolore nel 1998. Tecnicamente il logo deve essere riproducibile su vari supporti e a colori come in bianco e nero, quindi flessibile e adattabile a diversi formati, quadrati, ovali, lisci o grezzi, grandi e piccoli. Il colore del logotipo non va scelto a caso ma considerando tanto il significato cromatico quanto la combinazione dei colori che intendiamo, o il cliente ci chiede, di usare.
I colori evocano cose:

rossofreccetta
dinamismo, passionalità, estroversione, energia, azione

rosafreccetta
femminilità, innocenza, morbidezza e salute

arancionefreccetta
esuberanza, ottimismo, allegria, energia

giallofreccetta
positività, estroversione, gioia, immaginazione, coinvolgimento

verdefreccetta
tranquillità, salute, equilibrio, armonia, compassione, freschezza, rinnovamento

blufreccetta
autorità, fiducia, sicurezza, fedeltà, profondità, equilibrio

violafreccetta
raffinatezza, spiritualità, lusso, regalità, mistero, creatività

marronefreccetta
utilità, "terrosità" e sottile ricchezza

tristezza, autorità, praticità, neutralità

nerofreccetta
potere, serietà, eleganza, classicismo, modernità

biancofreccetta
purezza, salvezza, sincerità, nobiltà, raffinatezza, leggerezza

* Una ricerca sui 100 marchi più famosi del mondo ha rilevato che il 29% delle aziende utilizza il colore rosso per la propria comunicazione corporate, il 33% usa il celeste, il 28% il nero o la scala di grigi, il 13% ricorre al giallo/oro.


Il logotipo circoscrive lo stile dell'azienda e imposta la sua immagine nel mercato, , soprattutto per non incorrere in cause legali per contraffazione dopo la registrazione.
Il logo deve essere sintetico anche nel nome, in questo senso quindi non bisognerebbe includere nel naming le abbreviazioni legali come Inc, LLC, Corp, Pvt, Gov, LLP, SpA, Snc, etc. Non deve poi contenere informazioni aggiuntive sull'azienda come sito web, indirizzo o recapiti vari; sempre all'insegna della concisione e brevità non deve riportare payoff lunghi, che superino le tre parole.


Colori e font sono gli elementi centrali del logo, che può basarsi su un carattere già esistente oppure su un lettering creato ad hoc e può comporsi del solo simbolo, quindi essere puramente illustrativo - pittogramma - come per il logo della Apple; oppure può combinare insieme il simbolo e il naming dell'azienda, risultando così come logo iconico - vedì Shell -; infine può consistere del solo lettering, costruito su un font esistente o creato appositamente e del tutto originale - come per la Coca Cola - . Si può optare per un logo 'emblema', racchiuso in una forma, come fatto da BMW o da ITunes, oppure si possono utilizzare le iniziali del fondatore come ha fatto McDonald, ancora si può scegliere di avere una mascotte come il panda del WWF.